La nostra discussione sulla definizione di apprendimento

Un sunto del lavoro di gruppo relativo alla fase 2 del workshop, sulla definizione di apprendimento. 

DEFINIZIONI PREFERITE

6. Il nostro migliore apprendimento avviene quando abbiamo avuto una esperienza adeguata, e quando siamo in grado di riflettere consapevolmente su questa esperienza. Tale riflessione ci permette di visualizzare l’esperienza da una varietà di angolazioni, provarla per una nuova azione, registrarla in un diario, o comunicarla ad altri

11. L’apprendimento ha una dimensione sociale - impariamo insieme a altre persone, in tutte le nostre relazioni sociali (Jarvis)

2. Con ‘apprendere’ si intende la capacità di fare qualcosa che non si poteva fare in precedenza. Ne consegue che per dimostrare di ‘imparare’ ci sarà l’evidenza di ‘un cambiamento’

7. Poiché l’apprendimento trasforma chi siamo e cosa possiamo fare, è un’esperienza di identità (Wenger)

14. Ci sono vari livelli di conoscenza. La migliore forma di conoscenza avviene quando abbiamo avuto una adeguata esperienza di qualcosa.
Questo tipo di conoscenza è codificata dentro di noi in modo compattato, in forma tacita, e fa parte della nostra struttura mentale.
Con qualche sforzo, a volte possiamo fare questo tipo di conoscenza consapevole.

3. L’apprendimento è un cambiamento più o meno permanente nel comportamento, che è il risultato dell’esperienza (Jarvis)

4. Il vero apprendimento non si verifica quando si sono ricevute informazioni. L’apprendimento è ciò che accade quando ci accorgiamo di non sapere qualcosa che noi consideriamo importante conoscere, possiamo formare un’ipotesi su questo e sperimentare tale intuizione in pratica.

  • 6, 11 (4 scelte)
  • 2 (3 scelte)
  • 7, 14 (2 scelte)
  • 3,4 (1 scelta)

Le parole chiave della discussione:

cambiamento, conoscenza, ipotesi, conoscenza, curiosità, motivazione , collaborazione, dimensione , nuovi media, trasformazione interiore, esperienze

Grazie ai gruppi che hanno partecipato alla discussione!

  • Gruppo Paola Capitani – Federica Marangio & altre
  • Gruppo autodefinitosi svantaggiato (non abbiamo raccolto altre indicazioni…)
  • Gruppo Recuperati, Tebaldi.
  • Gruppo Agnese Perrone, Elisabetta
  • Gruppo Ilaria Moroni
  • Gruppo Valero, Fontanin, Marquardt

Riferimenti e suggerimenti ricevuti dai gruppi

  • “la dimensione sociale dell’apprendimento è corretta ma poco pragmaticamente utilizzabile”
  • La CONDIVISIONE dell’esperienza è fondamentale per una conoscenza consapevole, come lo è il fattore tempo. E’ necessario dedicare tempo per l’interazione”
  • Importante vedere l’apprendimento nelle sue diverse angolazioni.
  • Fondamentale la collaborazione tra partecipanti
  • Importante la dimensione sociale, anche con ausilio nuovi media
  • Importante valutare l’eventuale trasformazione interiore che si riflette in diversi comportamenti (stimolo ad aprirsi a nuove esperienze)
  • Auspicabile una riflessione sull’esperienza
  • Apprendimento anche tramite riflessione, diari di bordo, blog – rielaborabile
  • L’apprendimento come cambiamento può essere misurabile, e dà lo scarto rispetto alla situazione iniziale.


Approfondimenti web suggeriti:

Grazie per riferimenti e suggerimenti!



Last modified: mercoled, 21 marzo 2012, 4:28
Skip Co-LabSkip Navigation

Navigation