A cosa servono gli indici di leggibilità

Gli indici di leggibilità servono a misurare, in modo quantitativo, la facilità di lettura del testo.
La facilità di lettura espressa da questi indici è calcolata utilizzando delle formule matematiche che tengono in considerazione il numero medio di parole per frase e il numero medio di sillabe per parola e mettono in rapporto questi valori in modo differente. Perché il valore di questi indici sia indicativo, è necessario che il testo analizzato superi le 300 parole.

Siamo in presenza di stime indicative che, se pur frutto di studi e di ricerche che hanno cercato di adattare l'indice alle caratteristiche della lingua italiana, non vanno presi come valori di misurazione assoluta.
Il loro utlizzo, soprattutto in chiave didattica, è consigliato per verificare se sia possibile costruire periodi più semplici e dotati di un maggior indice di leggibilità mantenendo inalterato il significato.

Qui trovi una presentazione di Giuseppa Di Modica, A.A. 2003-04 Indici di leggibilità : corso di elaborazione del linguaggio naturale

Vuoi vedere come funziona un indice di leggibilità, fai una prova con Gulpease http://digilander.libero.it/RobertoRicci/variabilialeatorie/esperimenti/leggibilita.htm

Last modified: marted, 21 giugno 2011, 9:19
Skip Co-LabSkip Navigation

Navigation